versione accessibile    |    versione mobile    |    mappa del sito    |    newsletter    |    contatti
 GMG 2011 » Mediacenter » 2010 » Gennaio » Gmg, momento di incontro e di fede 
Gmg, momento di incontro e di fede   versione testuale

“Un pellegrinaggio è sempre un’avventura un po’ folle, in cui bisogna abbandonare le proprie sicurezze e accettare le difficoltà della strada (il caldo, la folla, il cibo scadente, ecc.) per andare incontro a Cristo”. E’ stata la riflessione di Padre Eric Jacquinet, Responsabile della Sezione Giovani del Pontificio Consiglio per i Laici, all’XI Convegno nazionale di pastorale giovanile. “L’esperienza dimostra che per molti giovani il pellegrinaggio della Gmg è un momento di incontro con Cristo, che tocca i loro cuori e cambia la loro vita, proprio come l’incontro di Gesù con i discepoli di Emmaus. E questo vale per i giovani di tutti gli ambienti sociali e di diverse situazioni religiose – ha aggiunto -.
 
Lo dimostrano anche numerose testimonianze che abbiamo ricevuto e un sondaggio fatto a Sydney nel 2008. Ora, l’incontro con Cristo resta la priorità del lavoro pastorale della Chiesa, da cui scaturiscono tutte le altre attività importanti (caritative, sociali, per la pace, dialogo interreligioso, accompagnamento individuale, ecc.)”. Le condizioni per il successo della Gmg, per evitare che sia vissuta soltanto come una grande festa cattolica internazionale, sono la preparazione spirituale dei giovani nei due anni precedenti – per la quale è bene utilizzare i Messaggi del Papa (Gmg 2010 e Gmg 2011) –, poi la tappa preliminare in una diocesi di Spagna o Portogallo, l’accompagnamento dei giovani sul posto (con particolare attenzione ai giovanissimi) e la solidarietà con i poveri (gemellaggi con Africa, America Latina, ecc.). Prepariamoci ad andare all’incontro con Cristo!”
Radio Vaticana
Rai Religione Cattolica
Radio inBlu
TV 2000
Avvenire
Santa Sede
l'Osservatore Romano
Chiesa Cattolica Italiana
Pastorale giovanile
Agorą dei giovani
GMG sito ufficiale
Agensir